SumUpBlog

FramePunk: Un nuovo modo di vedere le cose

Negli ultimi anni il settore dell'ottica ha vissuto qualche innovazione, ma non è stata data abbastanza attenzione alla personalizzazione. Quando si entra in un negozio di ottica con l'intenzione di acquistare degli occhiali, non c'è spazio per poterli personalizzare, oltre a scegliere quanto già esposto.

Certo, si può scegliere una montatura, leggera o più spessa, di colore rosso, che si adatti meglio al proprio volto, ma non si va oltre. Ed è proprio qui che FramePunk ha trovato una lacuna nel mercato che ha deciso di colmare.

FramePunk è stata fondata nel centro di Kreuzberg da Andreas, 30 anni. A prima vista potrebbe sembrare un normale negozio di ottica, ma questo è molto lontano dalla realtà. Specializzata in occhiali realizzati con stampa 3D, FramePunk porta nuova linfa in un settore abbastanza tradizionale e consente ai clienti di poter contribuire alla creazione dei propri occhiali.

Inizialmente la stampa 3D sembrava irraggiungibile, ma ora che la produzione e la manutenzione delle stampanti risulta essere più conveniente e sostenibile rispetto ad altri mezzi di produzione, le piccole imprese hanno la possibilità di essere coinvolte. Ci sono molteplici vantaggi nell'utilizzare la stampa 3D, uno dei quali è il valore aggiunto creato da un'esperienza di vendita al dettaglio unica.

Ma questa tecnologia relativamente nuova non è l'unico modo usato da Andreas per mantenere vivo l'interesse dei suoi clienti.

Dove tutto ebbe inizio

I nostri standard come consumatori si sono alzati. Il mondo online ha reso le cose molto più facili e veloci e le nostre abitudini di acquisto si sono modificate, di pari passo con le nostre aspettative riguardo ai negozi.

Cerchiamo costantemente qualcosa che ci impressioni. Vi sono maggiori ricerche sul modo in cui spendiamo il nostro denaro, e siamo più preoccupati rispetto alla qualità e alla produzione di ciò che acquistiamo. Di conseguenza, i commercianti devono sempre superare se stessi.

Esattamente ciò che ha fatto FramePunk.

Fin dall'età di 17 anni, Andreas sapeva che un giorno avrebbe aperto un negozio di occhiali. Provenendo da una famiglia di optometristi e indossando egli stesso degli occhiali, conosceva bene i punti deboli delle persone al momento di fare un tale acquisto. Il suo obiettivo era chiaro, voleva rendere più felici coloro che indossavano gli occhiali e stare al passo con un mercato competitivo e in continua evoluzione.

Così, l'ottico con sede a Berlino ha aperto i battenti nel 2013, decidendo di avere un nuovo approccio verso il mondo dell'ottica. Abbiamo visto stampanti 3D costruire arti protesici, creare intere case in meno di 24 ore e perfino produrre cibo. È una tecnologia relativamente nuova che non conosce limiti, e il suo uso nel commercio al dettaglio ha la capacità di rivoluzionare l'intero settore.

Non solo lascia spazio alla personalizzazione, ma consente anche di creare prodotti a zero rifiuti...

Fatti con amore e con laser

La stampa 3D fa molto di più che portare FramePunk nel futuro del retail: permette a questa attività di offrire ai propri clienti un prodotto che riconoscono al 100% come personale. Sono anni ormai che Andreas aiuta i clienti a stampare i propri occhiali perfetti su misura, ed è questo tocco personale che li spinge a tornare.

Nella stragrande maggioranza dei casi, gli occhiali sono prodotti in serie. Il risultato? Milioni di copie dello stesso modello senza alcun tipo di connotazione individuale. La stampa 3D permette la completa personalizzazione di ogni singolo paio di occhiali con design FramePunk, e il fatto che la loro realizzazione non produce alcun rifiuto è un ulteriore bonus.

Si registra un aumento dei consumatori che cercano intenzionalmente una moda etica, e questo è molto più di una tendenza. Il modo in cui vengono fabbricati i nostri prodotti è una preoccupazione crescente, e la stampa 3D è una soluzione praticabile. Se usata correttamente, crea assolutamente zero rifiuti stampando uno strato alla volta con precisione totale.

I costi delle macchine, i costi del lavoro e quelli energetici si riducono grazie alla tecnologia, il che la rende un'opzione sorprendentemente ecocompatibile. Inoltre riduce la possibilità di errori ed elimina la maggior parte dei rischi presenti nella produzione tradizionale.

Ma il motivo principale per cui FramePunk investe nella tecnologia è quello di offrire ai propri clienti degli occhiali di alta qualità. La giusta misura degli occhiali fa la differenza, perché le proporzioni di testa e occhi vengono misurate in modo estremamente accurato, garantendo la perfetta vestibilità, un processo che spesso viene trascurato presso un ottico abituale.

Dopo averli misurati, i clienti sono in grado di selezionare tutto, dalla dimensione della montatura al modo in cui incorniciano il volto.

Moderni in più di un unico modo

"Nella vendita al dettaglio, è necessario lavorare in modo perfetto ogni giorno".

Nel condurre autonomamente una piccola impresa, Andreas era pienamente consapevole che avrebbe affrontato alcune sfide. Come piccolo commerciante senza il sostegno di investimenti, sapeva che non avrebbe dovuto essere intelligente solo nel marketing, ma anche nell'offerta.

I suoi prodotti dovevano essere moderni, ma altrettanto doveva esserlo il metodo di vendita. La totalità dei suoi clienti entrando nel negozio si aspettava di poter pagare con carta, per cui Andreas non ha avuto dubbi nell'acquistare un lettore di carte conveniente.

FramePunk si è posizionato in maniera forte come negozio del futuro, che ha sempre a cuore l'interesse dei suoi clienti.

L'esperienza del cliente non termina con la scelta di un prodotto, ma con il suo pagamento. E questa esperienza personalizzata e individuale offerta a tutti coloro che entrano nel negozio deve riflettersi anche nel metodo di pagamento che scelgono. La decisione spetta a loro.

twitterfacebooklinkedin

Anna Marie Allgaier