SumUpIl Blog di SumUp

VinoKilo: abiti vintage, pensiero moderno.

20181208-BERLIN-FOTO-VIDEODREH-OFFENBLENDE-RB-37

Questo è VinoKilo. Un negozio pop up di vestiti vintage che incoraggia le persone a vedere gli abiti come opere d'arte senza tempo nel corso di vari eventi in giro per l'Europa. In due anni e mezzo VinoKilo ha dato nuova vita a 81.000 kg di capi di abbigliamento. Oltre 200.000 indumenti di alta qualità che sono stati salvati dai rifiuti o dalla discarica.

Il fondatore Robin Balser afferma: "Noi non diciamo 'vendere', diciamo dare nuova vita".

VinoKilo è stata fondata per dare alle persone l'opportunità di acquistare abbigliamento di seconda mano come moda di ultima tendenza, su larga scala. Lo scopo era fornire l'occasione a tutti, ma proprio a tutti, a tutte le fasce di reddito e a tutte le diverse classi sociali, di scegliere abiti di seconda mano rispetto alla moda di ultima tendenza, grazie ai loro numerosi vantaggi.

20181208-BERLIN-FOTO-VIDEODREH-OFFENBLENDE-RB-35

Uno di questi è la sostenibilità, che è il fulcro di VinoKilo. Quando parliamo di inquinamento, la maggior parte delle persone immagina che il principale colpevole siano le grandi compagnie petrolifere, ma in realtà l'industria della moda è uno dei settori più inquinanti, nei suoi diversi processi, dalla raccolta delle materie prime alla pulizia, al trasporto e infine al loro smaltimento (o non smaltimento).

VinoKilo punta ad una sostenibilità ancora più facile, per un numero sempre maggiore di persone. Lo scorso anno ha organizzato 71 eventi e quest'anno vuole arrivare fino a 138. Vi saranno eventi più frequenti in alcune delle città già coinvolte, e se ne aggiungeranno di nuove all'elenco, in Svezia, Norvegia, Danimarca, Austria, Lussemburgo, Germania e Paesi Bassi, solo per fare alcuni esempi. Potete trovare tutti gli eventi e le notizie qui

20181208-BERLIN-FOTO-VIDEODREH-OFFENBLENDE-RB-07

Numerosi altri brand di moda parlano di sostenibilità e lanciano la loro linea sostenibile, ma quando il prezzo è parte del lusso che la maggior parte delle persone non può permettersi, in pratica è "solo un'altra idea di marketing". VinoKilo ha l'obiettivo di rendere l'abbigliamento sostenibile una realtà, senza chiedere: "Smettete di fare shopping!" O puntare il dito contro tutti.

Robin Raised Finger 079

Gli indumenti arrivano da tutto il mondo e VinoKilo li intercetta prima che vengano inviati in luoghi meno sviluppati o prima che vengano gettati in discarica. Ora si potrebbe pensare che intercettare gli abiti inviati a coloro che ne hanno bisogno sia una cosa negativa, ma in realtà è una scelta molto consapevole fatta dal team.

Spesso il mondo occidentale accumula i propri vecchi abiti mettendoli in sacchi e spedendoli a "chi ne ha bisogno", per poi sentirsi a posto con la coscienza. VinoKilo vede le cose diversamente. Ci si è resi conto in prima persona che cedere gratis i vestiti rappresenta più uno svantaggio che un vantaggio per la gente del posto.

In Ruanda, Ghana e Kenya, l'industria locale dell'abbigliamento è scomparsa perché non può competere con il basso costo dei vestiti importati. Non si tratta solo di essere sostenibili come altri marchi di moda, ma interessa davvero la sostenibilità in ogni aspetto dell'attività di questo brand.

Il resto degli abiti viene spesso risparmiato dalle discariche, ma non sono certamente i "rifiuti" che le persone associano ai vestiti di seconda mano. Molte persone sono piacevolmente sorprese dalla qualità dei vestiti che trovano in un evento, una qualità che sicuramente non è da buttare.

20181208-BERLIN-FOTO-VIDEODREH-OFFENBLENDE-RB-06

Un'enorme quantità di lavoro è volta a trovare, scegliere e preparare gli abiti prima che siano esposti in uno dei numerosi eventi pop-up. L'azienda segue il credo "I rifiuti di un uomo sono il tesoro di un altro uomo", e utilizzando le conoscenze e l'esperienza acquisite insieme ai sondaggi di Facebook, tramite cui chiede ai potenziali partecipanti cosa sono interessati a trovare, seleziona gli abiti che ritiene possano piacere di più ai suoi visitatori.

Gli indumenti vengono quindi lavati, riparati e piegati a mano, pronti per essere trasportati sul luogo o esposti. Controllare a mano ogni capo rappresenta un sacco di lavoro, ma ne vale la pena al 100% in quanto l'intenzione è posizionarsi il più lontano possibile dall'idea di indumenti di seconda mano, dall'immagine ammuffita del negozio vintage: "Non possiamo sembrare un negozio vintage, non possiamo odorare come un negozio vintage, dobbiamo assomigliare a tutti i marchi Fast Fashion, affinché le persone capiscano che la moda di seconda mano non è diversa dalla moda di ultima tendenza".

E in un momento in cui gli scarti dell'abbigliamento sono ai massimi livelli, siamo felici di collaborare con un'azienda che sta cercando di ridurre lo spreco, e non di aumentarlo. In America, si gettano in media circa 30 kg di vestiti a persona ogni anno. Gli europei "più verdi" ne buttano via in media la metà.

20181208-BERLIN-FOTO-VIDEODREH-OFFENBLENDE-RB-53

Dobbiamo essere migliori verso l'ambiente in tutti gli ambiti della nostra vita, la moda è solo uno di questi. Un modo di farlo è offrire delle alternative alle persone, rendendo la sostenibilità il più semplice possibile. È questo l'obiettivo che persegue con gli eventi pop-up. E questo è il nostro obiettivo con i pagamenti senza carta/senza contanti. È un piccolo passo, ma nella giusta direzione.

Ad un evento ci si aspetta di vedere in media circa 2000 persone. Ciò significa che tutti i processi devono essere ben organizzati e strutturati, altrimenti sarebbe il caos. Ogni evento è organizzato in un sistema fluido, dall'ingresso agli scaffali degli abiti, alla pesatura e al pagamento. Quindi il lettore SumUp Air è di grande aiuto grazie alla sua velocità, mantiene un buon ritmo di movimento e permette alle persone di non trascorrere molto tempo alla cassa.

20181208-BERLIN-FOTO-VIDEODREH-OFFENBLENDE-RB-63

L'attività ha già avuto molto successo grazie al nostro sistema di pagamento, non solo in termini di velocità, ma anche perché non si sa mai cosa si trova in un evento, quindi per le persone avere la possibilità di pagare con la carta significa non preoccuparsi di avere la giusta quantità di denaro o di dover scegliere tra due o tre articoli. "Questa è la bellezza dello shopping vintage!"

20181208-BERLIN-FOTO-VIDEODREH-OFFENBLENDE-RB-47

VinoKilo è all'inizio del suo viaggio, ma possiamo imparare già molto da Robin e dal suo team. Sono persone che agiscono, senza chiacchiere, credono nel fare. Il consiglio di Robin a chiunque stia aspettando o voglia iniziare la propria attività è semplice: "Se si ha la spinta a fare, si riesce". VinoKilo sta inviando un grande messaggio all'industria della moda, ma la sua testimonianza risiede nell'azione, non solo in ciò che afferma.

20181208-BERLIN-FOTO-VIDEODREH-OFFENBLENDE-RB-66

VinoKilo è felice di aver trovato SumUp e noi siamo felici che ci abbia trovato! Siamo sempre entusiasti e motivati nell'aiutare gli eroi di tutti i giorni a inseguire i propri sogni e ad avvicinarsi alla missione che hanno intrapreso. Lavorano per una grande causa e ci auguriamo che insieme il successo continuerà a crescere.

Scopri di più sui nostri lettori di carte per le piccole imprese.

È possibile guardare l'intervista completa su YouTube qui.

twitterfacebooklinkedin

Alex Thumwood