Lotteria degli Scontrini: come funziona e come prepararti al meglio da esercente

La Lotteria degli Scontrini è un’iniziativa messa a punto dal Governo nel piano “Italia Cashless”, che mira ad incentivare l’utilizzo della moneta elettronica attraverso un’estrazione a sorte di premi in denaro.

Chiunque effettui acquisti tramite pagamenti elettronici (carta di credito, debito, prepagate e app), potrà partecipare a questa lotteria gratuita e avere la possibilità di vincere una somma in denaro.

Ci sono vantaggi anche per me che sono un esercente?

Assolutamente sì. Ogni biglietto vincente per il cliente che partecipa alla Lotteria determina la vincita automatica anche dell'esercente presso il quale è stato effettuato l’acquisto tramite moneta elettronica.  

A partire dal 1 Febbraio, ogni acquisto di beni e servizi pagato tramite strumento tracciabile darà la possibilità a clienti ed esercenti di partecipare e vincere alla Lotteria degli Scontrini. Ecco come saranno gestite le estrazioni:  

  • Giovedì 11 marzo 2021 prima estrazione mensile che distribuirà premi da 100,000 euro a 10 clienti e premi da 20,000 a 10 esercenti a fronte degli scontrini trasmessi e registrati al Sistema Lotteria dal 1° al 28 febbraio.

  • Da giugno 2021 si aggiungeranno le estrazioni settimanali che distribuiranno ogni settimana 15 premi da 25,000 euro per chi acquista e 15 premi da 5,000 euro per chi vende.

  • A inizio 2022 si terrà la prima estrazione annuale che premierà uno degli acquisti effettuati dal 1° febbraio al 31 dicembre 2021, assegnando 5 milioni di euro a un acquirente e 1 milione di euro a un esercente.

Chi può partecipare? 

Alla Lotteria degli Scontrini possono partecipare tutti i cittadini maggiorenni e residenti in Italia che scelgono di effettuare un acquisto tramite strumento elettronico, come la carta. Non solo: anche le attività, i liberi professionisti e gli esercenti che offrono ai loro clienti la possibilità di partecipare alla Lotteria, potranno beneficiare dei premi in denaro in corrispondenza dell’acquisto avvenuto presso il loro punto vendita.  

Come funziona?

Chiunque voglia partecipare, dovrà accedere al portale www.lotteriadegliscontrini.gov.it, generare un codice lotteria personale e conservarlo per l’utilizzo futuro.

Il partecipante dovrà comunicare espressamente all’esercente la volontà di partecipare alla Lotteria e mostrare questo codice al momento di ogni acquisto cashless. Per poter partecipare alla Lotteria, ogni acquisto dovrà essere effettuato esclusivamente, e per l’intero importo, tramite carta di debito, credito o app. 

Cosa devo fare da esercente?

Per permettere ai clienti la partecipazione alla Lotteria degli Scontrini, l’esercente deve essere in possesso di un registratore telematico e accettare pagamenti elettronici, dunque essere dotato di POS o servizi analoghi.

Se sei un esercente e desideri dare ai tuoi clienti questa possibilità, assicurati di disporre di questi 3 semplici requisiti: 

Verifica che il software del registratore telematico acquistato sia aggiornato, in modo tale da essere pronto a memorizzare e trasmettere automaticamente i dati utili alla partecipazione della Lotteria all’Agenzia delle Entrate.  

Verifica che il registratore telematico sia dotato del tasto che consente di specificare che il pagamento è avvenuto elettronicamente. In caso contrario, basterà semplicemente configurarlo tramite istruzioni da manuale o aiuto tecnico. In alternativa, puoi specificarlo manualmente tramite procedura online.

Permetti ai tuoi clienti di pagare i loro acquisti con strumenti elettronici (carte di credito, debito o app). A questo proposito è necessario dotarsi di un lettore di carte. Non hai ancora trovato la soluzione giusta? Dai un’occhiata all’offerta dei nostri lettori di carte SumUp senza costi fissi. 

Scopri di più

Codice lotteria del cliente e trasmissione dati

L’esercente dovrà scansionare il codice lotteria con un lettore di codici a barre (il barcode), collegato al registratore telematico o, in alternativa, potrà digitare manualmente il codice sul tastierino del registratore stesso. Dovrà poi accettare il pagamento tramite strumento elettronico e rilasciare al cliente il documento commerciale.

Oltre ai dati tipici dell’operazione, nello scontrino saranno riportati i seguenti dati aggiuntivi: 

  • Codice lotteria del cliente

  • L’importo pagato elettronicamente (min. 1 euro)

Il registratore di cassa memorizzerà e invierà in automatico, e per via telematica, tutti i dati all’Agenzia delle Entrate che gestisce il sistema della Lotteria degli Scontrini.  

Lo scontrino elettronico regalerà biglietti virtuali per partecipare all’estrazione: un biglietto virtuale per ogni euro speso. Se si spendono 10 euro, si avranno 10 biglietti virtuali e così via, fino ad un massimo di 1000 biglietti virtuali per ogni scontrino di importo pari o superiore a 1000 euro. 

Procedura “documento commerciale online”

Questa procedura è adatta per i professionisti e le attività che effettuano operazioni con bassa frequenza giornaliera. Gli esercenti di questo tipo potranno inserire manualmente il codice lotteria mostrato dal cliente selezionando “documento commerciale online”, presente nel portale “Fatture e Corrispettivi” del sito dell’Agenzia delle Entrate.

Nel caso in cui gli esercenti al momento dell’acquisto si rifiutassero di acquisire il codice lotteria, il consumatore potrà segnalare l'accaduto nel portale della Lotteria degli Scontrini. 

Tuttavia, al momento non sono previste sanzioni per gli esercenti che non consentono al cliente la partecipazione alla Lotteria degli Scontrini. 

Ci sono acquisti esclusi dalla Lotteria degli Scontrini?

  • Gli acquisti di importo inferiore a un euro

  • Gli acquisti effettuati online

  • Gli acquisti fuori dall’esercizio di un’attività d’impresa, arte o professione

  • Gli acquisti tramite ticket restaurant, carte regalo e in generale buoni monouso e multiuso.

Non consentono di partecipare alla Lotteria:

  • Gli acquisti documentati tramite fatture elettroniche

  • Gli acquisti i cui dati cliente sono trasmessi al sistema Tessera Sanitaria (per esempio acquisti presso farmacie, parafarmacie, ottici, laboratori di analisi, ambulatori veterinari ecc.)

  • Gli acquisti per i quali il cliente richiede all’esercente l’acquisizione del proprio Codice Fiscale per detrazione fiscale.

Dove si trovano le informazioni sugli scontrini inviati? 

Ogni esercente può controllare gli scontrini trasmessi (con esclusione del codice lotteria), in un’apposita area riservata del portale “Fatture e corrispettivi”, gestito dall’Agenzia delle Entrate.

Dove si trovano le informazioni sulle vincite? 

L’esercente dovrà accedere all’area riservata del portale “Lotteria degli Scontrini”. 

In ogni caso, l’esercente che risulta vincitore riceverà una comunicazione dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli, sulla base del numero di partita Iva memorizzato nella banca dati del Sistema Lotteria. 

twitterfacebooklinkedin

Lucia Cherchi