Rimessa diretta - Cos'è la rimessa diretta?

La rimessa diretta indica i pagamenti per i quali il fornitore non deve comunicare altre informazioni e il pagamento è responsabilità del debitore.

Crea la tua prima fattura inserendo il riferimento alla rimessa diretta nel campo dei termini di pagamento.

In questo articolo scoprirai:

  • Quali forme di pagamento rientrano nella dicitura di rimessa diretta

  • La differenza tra rimessa diretta e altre comuni diciture in fattura

  • Come indicare la rimessa diretta in fattura su SumUp


La rimessa diretta è una dicitura che indica delle forme di pagamento per cui non è necessario inviare ulteriori notifiche o usare intermiediari.

Esempi di rimessa diretta possono essere un bonifico, un assegno o contanti poichè in questo caso il debitore ha piena responsabilità del pagamento e può farlo in maniera indipendente.

Questi termini di pagamento devono essere riportati in fattura in modo che il cliente abbia un'indicazione precisa della scadenza del pagamento.

Rimessa diretta e pagamento a vista o consegna fattura

Contrariamente a quello che l'aggettivo diretta potrebbe suggerire scrivere "rimessa diretta" non significa che la fattura deve essere saldata immediatamente.

La scadenza ultima per il pagamento dipende agli accordi contrattuali e può essere anche 30/60/120.

Per questi termini, infatti, dovresti scrivere "pagamento a vista" o "pagamento a consegna fattura".

Rimessa diretta su SumUp Fatture

Su SumUp Fatture, programma di fatturazione, puoi inserire la rimessa diretta nel campo temini all'interno del tuo modello di fattura usando l'apposito campo a piè di pagina.

Una volta inserita la dicitura puoi salvarla come prefinita cliccando sul bottone "Salva come predefinita" che appare alla destra della sezione.