Come fare un'autofattura e un'autofattura elettronica

Ci sono diversi casi in cui ti ritroverai a dover emettere un’autofattura, e non tutti sanno come creare un’autofattura o un’autofattura elettronica a norma.

In questo articolo parleremo di come fare un’autofattura e un’autofattura elettronica fornendoti esempi e spiegazioni dettagliate per entrambi i casi.

Crea la tua prima fattura

Diversi casi per fare l’autofattura

Per capire come fare un’autofattura dobbiamo partire dai diversi casi in cui è possibile emettere un’autofattura:

  • Autofattura per autoconsumo, per tutti i beni inerenti alla normale attività che vengono consumati dall’imprenditore

  • Autofattura per omaggi, per i beni che vengono ceduti gratuitamente e sono soggetti a obbligo di fatturazione

  • Autofattura con reverse charge, per documentare correttamente le operazioni con inversione contabile

  • Autofattura per agricoltura, se acquisti da un agricoltore nel regime di esonero

  • Autofattura servizi extra-UE, per documentare le transazioni internazionali

  • Autofattura come denuncia, se non hai ricevuto la fattura per la merce acquistata entro 4 mesi dal trasferimento dei beni

Come compilare l’autofattura

Creare un’autofattura è abbastanza semplice, si tratta infatti di una fattura in cui il consumatore è allo stesso tempo la persona che emette la fattura.

Per emettere un’autofattura, bisogna compilare il documento inserendo:

  • I propri dati al posto di quelli del “consumatore”

  • Il prodotto con il prezzo e l’IVA imponibile

  • La causale che spiega di che tipo di autofattura si tratta

Modello autofattura

Nel modello di autofattura di SumUp Fatture, programma di fatturazione elettronica, trovi il campo “causale” dove si potrà specificare la casistica.

Tutte le casistiche di autofattura comportano diciture diverse che vanno specificate nel campo della causale.

Esempio di autofattura elettronica

Da quando è diventata obbligatoria l'emissione di fatture elettroniche, questo obbligo si applica anche all’autofattura. In questa sezione parliamo quindi dell’autofattura elettronica.

L’autofattura elettronica viene creata come un’autofattura normale, però insieme ai dati del prodotto e ai tuoi dati in qualità di “cliente”, andrà inserito anche il tuo codice SdI. La tua autofattura elettronica andrà poi inviata al SdI che la dovrà validare e registrare l’IVA dovuta.

Autofattura elettronica estero

Le fatture elettroniche estero, possono essere considerate una sorta di autofattura per operazioni intracomunitarie in reverse charge. La fattura elettronica estero viene infatti inviata al Sistema di Interscambio (SdI) solo come “denuncia” della vendita all’estero.

Mentre la fatturazione elettronica abolisce lo spesometro, ovvero la comunicazione che i titolari di partita IVA (eccetto i contribuenti forfettari e quelli dei minimi) sono tenuti a presentare all’Agenzia delle Entrate, l’utilizzo della fattura elettronica estero sostituisce l’esterometro, utilizzato solo da chi emettere fatture per servizi intracomunitari senza mandare la fattura elettronica al SdI.

Prova SumUp Fatture