Fattura omaggio elettronica, quando e come farla

Molti commercianti, in occasione delle festività, offrono regali o campioni omaggio ai propri clienti e fornitori.

Se anche a te è capitato di regalare merce o offrire prodotti gratuiti ai tuoi clienti abituali o ai tuoi fornitori più fidati, questo articolo fa sicuramente al caso tuo.

Ti sei mai chiesto se in questi casi è necessario emettere una fattura omaggio? E in tal caso, la fattura deve essere elettronica?

Crea una fattura omaggio

Fattura omaggio elettronica: tipologie di prodotti

Come probabilmente già saprai, la fatturazione elettronica è obbligatoria per tutti, ad esclusione dei contribuenti nel regime forfettario

Anche se in questo articolo ci occuperemo solo della fattura elettronica omaggio, le regole che si applicano ad essa valgono anche per le fatture non elettroniche.

L’obbligo di emettere la fattura omaggio e la modalità di emissione cambiano a seconda del prodotto che si decide di regalare od offrire in omaggio.

Possiamo individuare tre casi nello specifico:

  • Merce che fa parte del normale svolgimento della tua attività d’impresa

  • Merce che non rientra nel normale svolgimento della tua attività d’impresa (quindi acquistata separatamente)

  • Merce contrassegnata come ‘campione omaggio’ (generalmente considerata di poco valore)

Merce relativa allo svolgimento della tua attività

Questo caso riguarda la merce che è stata prodotta con il tempo e le risorse dell’impresa e perciò fa parte delle operazioni e della produzione dell’azienda.

In questi casi, la fattura elettronica omaggio va sempre emessa perché documenta l’utilizzo di risorse interne e perciò se non venisse emessa risulterebbero esserci degli errori nella contabilità dell’azienda.

Una volta stabilito che la fattura va emessa, hai tre opzioni:

  • Prenderti carico dell’IVA, non addebitando dunque l’IVA al cliente. All’interno della fattura basterà indicare questa dicitura ‘cessione gratuita art.2 DPR 633/72 senza obbligo di rivalsa art. 18 DPR 633/72’. In questo caso, che è il più comune, basta creare una fattura elettronica e stornare il prezzo. L’imponibile verrà azzerato e l’IVA non verrà più mostrata in fattura

  • Addebitare l’IVA nella fattura omaggio al cliente. Questo approccio è sconsigliato poiché implica che la merce non è stata del tutto omaggiata ma che il cliente deve pagare l’IVA. Il cliente dovrà in questo caso stornare l’imponibile mentre l’IVA dovrà essere presente. Inoltre andrà inserita in fattura la dicitura “cessione gratuita art.2 DPR 633/72 con obbligo di rivalsa art.18 DPR 633/72”

  • Emettere un’autofattura elettronica omaggio. In questo caso si deve creare una fattura elettronica e vanno inseriti i propri dati nella sezione del cliente. Una volta inviata la fattura al SdI, specificando nella causale che si tratta di un’autofattura per omaggio, questi riconoscerà che si tratta di un’autofattura elettronica

Merce che non rientra nel normale svolgimento della tua attività

Per quanto riguarda i prodotti o servizi non legati all’attività produttiva e/o commerciale dell’impresa, ovvero quando la merce è stata comprata da un terzo e poi ceduta gratuitamente, gli omaggi vengono gestiti e fatturati diversamente.

 

Infatti in questi casi la fatturazione non è sempre obbligatoria ma varia a seconda del prezzo della merce che viene acquistata e ceduta in omaggio. 

 

Vediamo di seguito i vari casi:

  1. Merce del valore inferiore a 50€: la fattura omaggio elettronica non è necessaria

  2. Merce del valore superiore a 50€ senza detrazione IVA sull’acquisto: la fattura elettronica omaggio non è obbligatoria

  3. Merce del valore superiore a 50€ con detrazione IVA sull’acquisto: la fattura elettronica omaggio è obbligatoria

 

Anche in questi casi si può creare una fattura omaggio con rivalsa IVA, una fattura omaggio senza rivalsa IVA o un’autofattura elettronica omaggio.

Merce contrassegnata come ‘campione omaggio’

Si tratta del caso più semplice. I campioni omaggio, infatti, sono prodotti di basso valore che vengono contrassegnati come campioni omaggio, in modo che possano essere ceduti gratuitamente e facilmente.

Questa merce non necessita di fattura in quanto viene creata appositamente per essere ceduta gratuitamente. 

Si tratta, per intenderci, della merce che viene regalata come omaggio natalizio o festivo. Un esempio di campione omaggio è la tipica fialetta di profumo che viene data in omaggio nelle profumerie.

Qualunque sia la tipologia di prodotto che riguarda il tuo caso, con un programma di fatturazione elettronica SumUp Fatture puoi emettere fatture elettroniche omaggio verso i tuoi clienti e fornitori a costo zero.

Inizia a fatturare ora