Modello di fattura per infermieri

Hai aperto una partita IVA come infermiere libero professionista e devi emettere una fattura?

Se la tua è una prestazione sanitaria, il tuo modello di fattura deve essere esente IVA e includere altri elementi importanti per essere considerato valido ai fini della Legge italiana.

Crea una fattura per infermieri

Il modello di fattura dell'infermiere

Il regime fiscale adottato e il destinatario della fattura influiscono sulla struttura del tuo documento.

Prima di tutto devi considerare il destinatario della fattura: se il tuo cliente ha una partita IVA, infatti, può essere considerato come sostituto di imposta e applicare la ritenuta d'acconto in fattura. Nel caso di un privato questo non è possibile.

In ogni caso la tua fattura deve includere:

  • Il numero di fattura

  • La data di emissione

  • La descrizione della tua prestazione

  • L'importo del servizio

  • Il riferimento legislativo di esenzione IVA DPR 633/1972 10 n. 18

  • La rivalsa al 4% ENPAPI

Puoi consultare questo fac simile per visualizzare gli elementi necessari nel modello di fattura di un infermiere:

Modello di fattura per infermieri in regime ordinario

Se il tuo cliente ha la partita IVA e sei nel regime ordinario, puoi applicare una ritenuta d'acconto del 20% sull'imponibile.

Questo importo viene poi detratto dal totale e usato come anticipo su imposte come IRPEF, IRES o IRAP.

Nel caso in cui il cliente sia un privato, la ritenuta non va applicata.

Modello di fattura per infermiere in regime forfettario

In aggiunta agli elementi presenti nel fac simile della fattura per infermieri, se fai parte dei contribuenti del regime forfettario dovrai inserire la dicitura: “Operazione effettuata ai sensi dell’articolo 1, commi da 54 a 89, della Legge n. 190/2014 così come modificato dalla Legge numero 208/2015.”

Nel caso in cui tu sia nel regime speciale di vantaggio, come il regime forfettario, non puoi applicare alcuna ritenuta.

Puoi quindi specificare in fattura: “Si richiede la non applicazione di ritenuta alla fonte a titolo d’acconto ai sensi dell’articolo 1 comma 67 della Legge numero 190/2014”.

Inoltre, devi applicare una marca da bollo di € 2,00 per fatture di importo superiore a € 77,47.

Qui trovi il fac simile di una fattura per infermieri in regime forfettario:

Modello di fattura con IVA

La Legge prevede che l'esenzione IVA per un infermiere copra tutte le prestazioni sanitarie, ovvero quelle per la cura e la riabilitazione del paziente.

Per tutte le altre prestazioni, come l'insegnamento oppure dei corsi di primo soccorso o sicurezza al lavoro, sono sottoposte ad aliquota IVA.

I corsi di formazione, infatti, sono esenti IVA ma solo per soggetti che siano autorizzati a farlo e opportunamente riconosciuti.

Per tutte queste operazioni, non solo è necessario mostrare l'imposta in fattura, ma è necessario liquidare e pagare l'IVA, oltre che presentare il rapporto nei termini di scadenza.

Fattura ora